ESTRATTO IDROENZIMATICO BIANCOSPINO 30ML

ESTRATTO IDROENZIMATICO BIANCOSPINO 30ML

17,00 €
Tasse incluse

Estratto idroenzimatico BIANCOSPINO  Adama Estratti Idroenzimatici (E.I.E.)

1 flacone da 30 mL

 

Pagamenti Sicuri (PayPal)

 

Spedizione Gratis da €50

 

Reso Merce (Incluso)

Estratto idroenzimatico Biancospino

 

Descrizione

INGREDIENTI

Crataegus oxyacantha (foglie e fiori), glicerina vegetale, acqua, acido citrico

 

PRINCIPI ATTIVI

Derivati flavonici (quercetina e quercitrina), trimetilammina, olii eterei, un glucoside cardioattivo con blanda azione betabloccante-simile

 

PROPRIETà

Il Biancospino si propone come uno dei migliori interpreti del riequilibrio funzionale dell'apparato cardiocircolatorio nelle situazioni di scarico emotivo su questo settore, normalizzando il ritmo cardiaco e le frequenti oscillazioni della pressione ematica. Questa pianta possiede una spiccata affinità nei confronti dell'apparato cardiocircolatorio, legata soprattutto ai flavonoidi e ai proantocianidoli.

 

INDICAZIONI

Ipertensione arteriosa (equilibratore), cardiotonico o cardiocinetico, equilibratore pressione arteriosa, sedativo cardiaco, vasodilatatore coronarico.

 

CONSIGLI D'USO

15 gtt. da 2 a 4 volte al giorno secondo l'intensità dei sintomi.

Preferibilmente al risveglio, nel primo e tardo pomeriggio e prima di coricarsi (terapia d'attacco), da ridursi a mattina e sera in mantenimento.

 

CURIOSITà

Già dalla prima metà dell'Ottocento se ne apprezzavano le capacità di diminuire la frequenza cardiaca e migliorare la pressione sanguigna. Verso la fine dello stesso secolo veniva indicato come rimedio dell'angina pectoris e come sinergico della digitale nello scompenso cardiaco congestizio.

 

Descrizione

Gli estratti idroenzimatici sono frutto di anni di ricerca in ambito universitario, nel settore delle biotecnologie applicate all'alimentazione. Nascono dalla volontà di massimizzare la solubilità e la biodisponibilità dei principi attivi contenuti nei vegetali e contemporaneamente evitare l’utilizzo di solventi organici (nemmeno l’alcool).

Tecniche avanzate nel campo della biobotanica, tramite l’ausilio di processi enzimatici selettivi in soluzione acquosa, hanno così permesso di ottenere gli estratti, per l’appunto, “idroenzimatici” (E.I.E).

 

Risultato

Negli E.I.E. la quantità di sostanza proveniente dalla pianta originale è massima, e soprattutto immodificata nelle proprietà rispetto all'origine. Le analisi effettuate hanno dimostrato che l’estratto idroenzimatico presenta la stessa “impronta digitale” (spettro IR) della pianta d’ origine e contiene, quindi, la totalità dei principi attivi in forma biodisponibile presenti nella pianta.

Tale metodica risulta altrettanto efficace per la pianta intera così come per le sue singole parti, radici, foglie, bacche, o gemme che siano.

 

Indicazioni

Tutte quelle note inerenti l'essenza d'origine. L'innovativa modalità di estrazione non altera i principi attivi né ne modifica le indicazioni curative: pertanto, restano valide le comuni attenzioni riguardanti l'interazione con farmaci, le limitazioni d'uso in gravidanza, le controindicazioni sia relative che assolute in determinati stati di patologia. Essendo totalmente alcool-free, gli E.I.E. possono essere utilizzati (con le attenzioni proprie dell'essenza) fin dalla primissima infanzia, diluiti in acqua o latte a temperatura ambiente o in individui adulti ai quali non è consentita l’assunzione di alcol.